Apri il menu per selezionare la linguaOpen language selection Italiano Menu Cerca
Donare

Fumo passivo

Fumo passivo

Il fumo passivo, chiamato anche fumo involontario o fumo ambientale di tabacco, è il fumo rimasto nell'aria e inalato involontariamente a seguito del consumo di sigarette da parte di terzi. Si utilizza la stessa espressione in riferimento all'esposizione a fumo di tabacco di feti tramite la madre.  

  • Che cos'è?

    Esistono tre tipi di fumo passivo:

    • centrale: inspirato ed espirato dal fumatore;
    • laterale: fumo disperso nell'ambiente e generato da combustione lenta di una sigaretta accesa;
    • di terza mano: fumo assorbito da indumenti e mobilio.
  • Quali sono le conseguenze?

    Il fumo passivo è classificato come agente cancerogeno dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), e non sussistono soglie al di sotto delle quali l'esposizione non presenti rischi. Il fumo passivo può causare morte precoce, malattia e disabilità sia negli adulti che nei bambini.

    Negli adulti: il fumo passivo è una causa nota di cancro al polmone, tosse, sibili e altre malattie, come ad esempio le cardiopatie coronariche.

    Nei bambini: il fumo passivo può causare asma o peggiorarne i sintomi in caso sia già presente. Può inoltre causare tosse e sibili, nonché altre malattie, fra le quali problemi all'orecchio medio.

    Durante la combustione e il consumo di prodotti a base di tabacco vengono generati più di 4.000 composti chimici. Di questi, più di 250 composti presenti nel fumo passivo sono ben noti per essere tossici o cancerogeni.

    I pericoli dell'esposizione al fumo passivo.

    Riprodotto dal rapporto “How Tobacco Smoke Causes Disease” ('Come il fumo di tabacco causa malattie'). Chirurgo generale degli Stati Uniti, 2010.

  • Impatto

    • Non sussistono livelli di esposizione al fumo passivo privi di rischi.
    • Nel 2002, sono stati quasi 80.000 i decessi di adulti dovuti al fumo passivo nell'Unione Europea.
    • Più di 20.000 casi di infezioni polmonari nel Regno Unito sono attribuibili al fumo passivo.
    • Il fumo passivo provoca più di 120.000 casi di malattie dell'orecchio medio nel Regno Unito ogni anno.
    • Nel Regno Unito, si verificano più di 22.000 nuovi casi di sibili correlati a fumo passivo ogni anno.
    • Negli Stati Uniti, più di 3.000 decessi all'anno per cancro al polmone in non fumatori sono correlati al fumo passivo.
  • Aree di azione

    L'Organizzazione Mondiale della Sanità e la Commissione Europea hanno dichiarato che la tutela dal fumo passivo è un diritto di tutti. 

    Il modo migliore per prevenire l'esposizione al fumo passivo è rappresentato dall'introduzione di nuove normative finalizzate alla creazione di ambienti privi di fumo. È stato dimostrato che la presenza di leggi antifumo porta a una riduzione dei sintomi correlati a patologie polmonari, ad un miglioramento della funzione polmonare provata da test respiratori e a una riduzione degli attacchi cardiaci. 

    Molti Paesi hanno introdotto divieti di fumare in locali pubblici, mentre alcuni Paesi stanno considerando l'introduzione di leggi volte a tutelare i bambini dal fumo passivo in automobili private e parchi giochi. 

    Anche i feti possono essere vittima del fumo passivo qualora la madre fumi. Pertanto, si rende necessaria l'introduzione di servizi per smettere di fumare mirati alle donne in gravidanza. 

    Di seguito sono riportate altre aree di intervento: 

    • i fumatori dovrebbero essere separati dai non fumatori;
    • sarebbe necessario ventilare gli ambienti a seguito del consumo di sigarette;
    • occorrono normative volte alla tutela dal fumo passivo di bambini e donne in gravidanza;
    • più di 600.000 non fumatori muoiono in tutto il mondo ogni anno come conseguenza dell'esposizione al fumo passivo;
    • 10,9 milioni di DALY (anni di vita potenziale persi a causa di morte precoce) sono persi ogni anno a causa di patologie causate da esposizione a fumo passivo;
    • nei bambini, il fumo passivo può causare tosse e sibili, nonché altre malattie, fra le quali problemi all'orecchio medio.